Dal 2010 l’organista Leonhard Tutzer accompagna i culti nella chiesa evangelica sull’organo di Glauco Ghilardi ispirato ad Arp Schnitger. Il maestro organaio di Lucca ha lavorato per sei anni a questo capolavoro. L’organo di Ghilardi è uno degli strumenti più riusciti nel suo genere, ed è unico in terra sudtirolese nei passati 40 anni. L’organo è improntato, per struttura e sonorità, non solo alla letteratura organistica del 17/18 secolo ma è anche indicato per l’interpretazione di brani moderni.

 
 

Composizione Fonica

      Hauptwerk – Grand´Organo: C-f´´´

  1. Quintadena 16´
  2. Principal 8´
  3. Hohlflöte 8´
  4. Octave 4´
  5. Spitzflöte 4´
  6. Quinte 3´
  7. Nasat 3´
  8. Octave 2´
  9. Tertia 1 3/5´
  10. Mixtur IV-V
  11. Trompete 8´

      Rückpositiv – Positivo Tergale: C-f´´´

  1. Gedackt 8´
  2. Principal 4´
  3. Rohrflöte 4´
  4. Sesquialtera II
  5. Octave 2´
  6. Waldflöte 2´
  7. Quinte 1 1/3´
  8. Scharff III
  9. Dulcian 8´

      Pedal – Pedale: C-f´

  1. Subbass 16´
  2. Principal 8´ * 
  3. Hohlflöte 8´ * 
  4. Octave 4´
  5. Nachthorn 2´ +
  6. Mixtur IV  +     
  7. Posaune 16´
  8. Trompete 8´ * 
  9. Cornett 2´

      * Transmission vom HW / trasmesso dal G.O       + freier Platz auf der Windlade / spazio libero sul somiere       Tremulant / Tremolo        Koppeln /  Unioni: HW+RP – PED+HW                                                                3 Keilbälge / 3 mantici a cuneo       Stimmung / Temperamento: Bach/Kellner